0%

“Le verità sospese” sulla Strage di Natale di Udine del 1998 – 18 dicembre 2014

Data pubblicazione:


udine_today


 

udine_today

18 dicembre 2014

“Le verità sospese” sulla Strage di Natale di Udine del 1998

In uscita “La Meraviglia”, l’album della musicista e compositrice udinese Barbara Sabbadini. Fra i pezzi da lei composti, uno brano orchestrale dedicato all’insoluta Strage di Natale di 16 anni fa e “Eternity”, l’inno ufficiale dedicato al Club UNESCO di Udine

In uscita il CD della compositrice udinese Barbara Sabbadini.

Non molto tempo fa vi avevamo raccontato la vittoria, per il secondo anno consecutivo, di una compositrice udinese al „ ‘Festival del Piave’ di San Donà di Piave, Barbara Sabbadini. Insegnante e madre innanzitutto, per anni Barbara ha dato priorità, com’è giusto che fosse, al lavoro e alla famiglia. Da qualche tempo, con i suoi figli un po’ più autonomi, ha potuto finalmente dare maggiore spazio e libero sfogo alla sua grande passione, la musica, e ai suoi impulsi creativi.
La prossima settimana uscirà, così, la sua nuova raccolta di brani orchestrali, un CD autoprodotto registrato alla Master Studio di Udine. L’album, intitolato “La Meraviglia”, contiene 10 composizioni che vedono il pianoforte, solista, dialogare con gli altri strumenti, in particolare violini, viole e violoncelli. Chi vi scrive ha già avuto modo di ascoltare i pezzi in questione e quello che colpisce maggiormente è la fluidità delle armonie, l’intensità e le storie da cui sono nate.
Fra tutti spicca “Le Verità sospese” (di cui vi offriamo un breve estratto nel video in fondo all’articolo), brano orchestrale dedicato alla terribile Strage di Natale del 1998 in cui persero la vita tre agenti della Polizia: Adriano Ruttar, Paolo Cragnolino e Giuseppe Guido Zanier. Un triplice omicidio ancora irrisolto e avvolto nel mistero e di cui, a distanza di 16 anni, non si conoscono ancora i nomi dei mandanti e degli esecutori. “Una musica da ascoltare- ci spiega la signora Sabbadini-, calandosi mentalmente in viale Ungheria alle 5 del mattino di quel triste 23 dicembre 1998. Io abito nella zona di via Marsala e da sempre questo episodio, accaduto a pochi metri da casa mia, mi ha coinvolta e rattristata. La mia composizione vuole essere solo un modo per far riflettere e non dimenticare la morte di quei tre poliziotti che sono ancora in attesa di conoscere la verità”. Il brano è giunto fino alle orecchie del nuovo questore Cracovia, il quale lo ha poi consegnato nelle mani del cappellano della Polizia di Stato, don Olivo Bottos, affinché lo utilizzi e lo faccia ascoltare durante la commemorazione che avverrà martedì 23 dicembre prossimo nella chiesa della Beata Vergine del Carmine di via Aquileia.
Un altro brano inserito fra le proposte del CD è “Eternity”, l’inno ufficiale del Club UNESCO di Udine che Barbara ha scritto appositamente per loro nel settembre scorso e che verrà presentato ufficialmente proprio domani, venerdì 19 dicembre, nella sala Ajace di Palazzo d’Aronco alle ore 17.00 in occasione del XIV premio “Udine città della pace”. Durante la manifestazione, che vedrà l’assegnazione del premio alla Onlus “Pane Condiviso”, che supporta i progetti per l’infanzia ad Haiti e in Perù, ci saranno infatti dei momenti musicali durante i quali Barbara Sabbadini, insieme ai musicisti Adriano Coco, Pasquale Germanese, Giampaolo Mantovani, Andrea Tommasino, Nicholas Zampa eseguirà, eseguirà dal vivo proprio alcune sue composizioni inserite nell’album “La Meraviglia”, fra le quali “Beginning”, “Tracce” e “Il sorriso della dea”.


 

 


SHARE

Tags


Cover Play Track Title
Track Authors